Anche l’Isco3 all’inaugurazione del Circolo della stampa


  
  

Anche l’Istituto Comprensivo 3 Frosinone all’inaugurazione del “Circolo della stampa”.

Venerdì scorso, 6 novembre, si è tenuta presso l’Amministrazione provinciale di Frosinone l’inaugurazione del “Circolo della stampa”. Durante il convegno è stato più volte citato lo scopo dell’incontro, dare importanza e slancio alla stampa perché essa ha un grande valore per l’economia locale.

Hanno partecipato alla manifestazione anche i ragazzi della II C dell’Istituto Comprensivo 3, Scuola secondaria di primo grado “Ex Ricciotti” accompagnati dalla professoressa Michela Vitaliani De Bellis e la professoressa nonché giornalista Emanuela Di Giacomo.

In primo luogo ha preso la parola Loris Fratarcangeli giornalista e membro del Circolo che ha rivolto un caloroso saluto a tutti i presenti.

Ospiti illustri sono state il Prefetto, dottoressa Emilia Zarilli, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, il presidente dell’Amministrazione provinciale Antonio Pompeo, Nicandro D’angelo e il noto giornalista nonché presidente del circolo della stampa Aldo Simoni e il presidente onorario Maurizio Lozzi.

Simoni ha spiegato il valore delle fonti per la stampa, l’importanza dello scambio di notizie. Si è anche soffermato a ringraziare la Banca Popolare del Cassinate, la prima a sponsorizzare il concerto che si terrà il 5 Dicembre al Multisala Nestor di Frosinone.

C’è stato spazio anche per la giornalista professionista Emanuela Di Giacomo, nonché direttrice dell’ISCO3, il giornalino dell’Istituto, che ha speso qualche parola su questo nuovo e innovativo giornale.

Molti e interessanti sono stati gli interventi delle autorià presenti su un tema come quello dell’informazione, di grande importanza per la società civile.

La libertà di espressione e di informazione sono state tra le prime conquiste della modernità e rappresentano i principi base della democrazia. E’ in questo senso che i media svolgono un ruolo fondamentale nell’informare e rendere consapevole il cittadino su ciò che avviene attorno a lui. Questo è stato fatto presente dal prefetto, dal sindaco e dalle altre autorità, che hanno insistito sull’importanza di un’informazione onesta e viva per la crescita del territorio: “bisogna credere nelle forze umane e professionali della nostra città e lanciare messaggi positivi, perché più volte è stata valutata in modo negativo”.

L’impegno della prefettura, sottolineato dalla dottoressa Zarrilli, è che quello che si fa a Frosinone venga letto, tramite il sito internet del Viminale, in tutta Italia: per mettere in evidenza la nostra città e mostrare a tutti che anche a Frosinone c’è cultura e si premiano e valorizzano le eccellenze e i talenti.

Anche il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha condiviso l’idea esposta da S.E. Emilia Zarrilli, prefetto frusinate: il primo cittadino del capoluogo ha detto che questa città avrà un grande futuro. Subito dopo, lo stesso Ottaviani ha voluto parlare del Frosinone Calcio: ha raccontato che si sente orgoglioso di vedere i “canarini” giocare nel proprio storico stadio. Ha promesso ai tifosi, inoltre, che presto sarà aperto il nuovo stadio Casaleno, che sostituirà il vecchio Matusa, progettato da Edgardo Vivoli e costruito nel 1932, dove la squadra ciociara disputa le partite; il sindaco non si è scordato di precisare che, al posto del Matusa, sorgerà un parco. Chiuso l’argomento calcio, Ottaviani ha parlato del Festival Nazionale dei Conservatori Italiani: per lui è importante valorizzare il lavoro dei giovani attraverso ogni cosa e questa manifestazione, che da due anni ha luogo a Frosinone, è la maniera perfetta per farlo. E in quell’occasione ha anticipato la partecipazione in rappresentanza dell’Europa a una tavola rotonda il 13 e il 14 novembre a Glasgov.
Per concludere, il sindaco ha detto che la stampa ha un importantissimo compito, quello di valorizzare il territorio e di “recitare” onore e onere. Poco dopo l’intervento del sindaco, è intervenuto il giornalista Aldo Simoni, il quale è dell’idea che un territorio non debba essere riconosciuto da una squadra di calcio. Il noto giornalista ha parlato anche della nascita del Circolo della Stampa di Frosinone, di cui è stato ed è sostenitore: secondo lui è necessario che un capoluogo di Provincia abbia il proprio Circolo della Stampa e per questo ha proposto l’idea ai suoi colleghi. Infine ha fatto i complimenti al Festival Nazionale dei Conservatori, sottolineando l’importanza di iniziative come questa.

Ha preso la parola anche il Presidente della Provincia e sindaco di Ferentino, l’avvocato Antonio Pompeo, che ha evidenziato le enormi potenzialità del territorio frusinate, purtroppo non sfruttate al meglio: infatti è per questo che l’ambiente ciociaro è fatto passare come un territorio senza infrastrutture. Infine ha detto che i cittadini devono aiutare i politici a migliorare l’ambiente che li circonda.
Un altro intervento interessante è stato quello di Nicandro D’Angelo: il giornalista, direttore della rivista Flash Magazine, ha esordito dicendo che ognuno di noi deve credere nel proprio lavoro e oltretutto deve svolgerlo con passione, onestà e professionalità. Detto questo, D’Angelo ha raccontato tre fatti della sua vita che lui ritiene “onorevoli”: ha rivelato che 20 pagine del suo giornale sono entrate nella biblioteca del Quirinale; ha detto di aver intervistato Giorgio Napolitano, 11º Presidente della Repubblica Italiana in carica dal 15 maggio 2006 al 14 gennaio 2015; ha avuto il piacere di conoscere, nel 1963, uno dei registi italiani più bravi di tutti i tempi: Pier Paolo Pasolini, di cui ha raccontato come fosse una persona meravigliosa, gentile e intelligentissima. Per D’Angelo è stato un onore conoscerlo.

A chiudere la giornata sono stati gli interventi di Maurizio Lozzi, presidente onorario del Circolo della Stampa di Frosinone, e Massimo Marciano, vicepresidente del progetto. I due hanno spiegato che credono nel progetto e hanno augurato una grande carriera ai componenti della redazione dell’ISCO 3. Per concludere, Loris Fratarcangeli ha terminato la riunione preannunciando che presto ce ne saranno altre.

Riccardo Scaccia

Angelica Fulco

Pietro Sordi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...