Il Judo come disciplina educativa: le Scuole primarie del Comprensivo Frosinone 3 si mettono in gioco

Il Judo è una disciplina utile e altamente educativa per i bambini. E il Comprensivo Frosinone 3 non ha perso l’occasione per far comprendere questo agli alunni, alle famiglie e ai docenti stessi.

Lo ha fatto insieme all’Associazione Sportiva Dilettantistica Judo Frusinate, responsabile il maestro Massimo Sulli, che per oltre due mesi ha coinvolto i ragazzi delle scuole Primarie del Comprensivo Frosinone 3 nella bella palestra della Scuola Secondaria di Primo Grado “Nicola Ricciotti”: la  Dante Alighieri, la Pietro Tiravanti e la Ignazio De Luca.

Due mesi e mezzo in cui i ragazzi hanno praticato il Judo avvicinandosi a questa disciplina con allegria ma serietà.  Il judo è un ottimo sport per i bambini dai 6 anni in su dato che presenta il vantaggio di adattarsi nel migliore dei modi alle esigenze di sviluppo psicologico dei bambini: la necessaria cooperazione con i coetanei, il continuo contatto con gli altri, il proporsi come un gioco naturale, sono solo alcune delle caratteristiche peculiari di questo sport che favorisce non solo la formazione e lo sviluppo morfologico e funzionale del corpo ma anche il processo di maturazione dell’autonomia personale.

La pratica della Disciplina del Judo porta al raggiungimento di diversi obiettivi: sviluppo degli “schemi motori di base”, passo fondamentale per chi vuole praticare  Judo o qualunque altro sport; il Judo in particolare, essendo uno degli sport più completi dal punto di vista dell’impiego dei muscoli coinvolti nell’azione sportiva (secondo solo al nuoto!), pone particolare attenzione a questo aspetto, fornendo le basi fondamentali per  la corretta acquisizione di tali schemi; il concetto di “equilibrio”  Questa disciplina viene praticata con tutto il corpo senza uso di attrezzi, quindi viene posta molta attenzione nello studio del proprio corpo e del proprio equilibrio, sia in situazioni statiche che in situazioni dinamiche. Il Judo è uno sport di situazione, quindi una volta studiati gli schemi motori di base questi devono essere applicati in situazioni dinamiche che cambiano di volta in volta sia nel tempo che nello spazio, ponendo il bambino continuamente alla scoperta del proprio corpo e del proprio equilibrio.

Il Judo viene praticato con esecuzione di molti esercizi in coppia , tutti gli esercizi sono studiati per permettere un sano confronto con i compagni, ci si abitua al contatto corporeo con l’altro dovuto alla natura stessa del Judo come sport di coppia, ed infine ogni allievo prende coscienza della propria forza e del suo utilizzo, impara a gestirla ed a controllarla nei confronti del compagno, a volte più piccolo o più debole.

Si posso individuare alcune finalità educative ben precise:

  • Miglioramento dell’autonomia e dell’autostima;
  • Acquisizione di regole comportamentali sia in seno al gruppo che in altri contesti;
  • Miglioramento delle condotte motorie di base;
  • Educazione schema corporeo;
  • Conoscenza elementare della disciplina sportiva del judo;
  • Integrazione sociale.

Infine venerdì 3 febbraio, sempre nella palestra dell'”Ex Ricciotti”, c’è stata una manifestazione di fine corso,a cui oltre ai maestri Massimo Sulli, Ugo e Davide Padroni e Antongiulio Campioni erano presenti anche alcuni degli allievi della palestra, tutti di cinture differenti. I bambini sono stati coinvolti e molto emozionati dalle attività svolte e a tutti gli studenti è stata consegnata una medaglia come ricordo, un bel ricordo per una bella avventura. Scegliere le nostre scuole è un modo sicuro di accompagnare i vostri figli verso un futuro più ricco.

Crociani Lorenzo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...