A Torre Alvoli, castello di Alvito, urge un intervento serio di manutenzione e prevenzione 

Il 10 dicembre le classi terze, recandosi ad Alvito, accompagnati dai docenti e i ragazzi del liceo scientifico, si sono accorti visitando i pressi del Castello Cantelmo che la Torre Palombara sta per cedere.

Infatti  la torre è stata costruita anticamente in pietra calcarea che adesso va sgretolandosi. Continuando in questo modo la torre potrebbe provocare un danno ai resti del castello perdendo un pezzo importate di storia che ha fatto conoscere Alvito: difatti come lo vediamo oggi, è ciò che resta della ricostruzione seguita al terremoto che nel 1349 aveva provocato molti danni.

La ricostruzione avvenne nel 1350, grazie a Rostaino Cantelmo, da cui prende il nome. Cantelmo entrò in possesso del castello poiché era imparentato con i precedenti possessori, i conti D’Aquino, che erano morti sotto le macerie del terremoto. Successivamente la cinta muraria venne estesa e piano piano divenne il pezzo forte di Alvito.

La città non avrebbe più una fonte di turismo, e si preferirebbe evitare questo danno inestimabile. Inoltre la zona circostante non è transennata e potrebbe essere un problema per la sicurezza dei turisti. Si potrebbe ristrutturare, ma il problema sono i finanziamenti come con lo spazio verde che avrebbe bisogno di essere ripulito.

Si spera in un miglioramento per salvare questo monumento storico.

Giada Compagnone

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...