Umberto I e San Gerardo ancora ostaggi delle transenne: i lavori interminabili di piazza Risorgimento

Chi vuole visitare Frosinone, fare un giro nel centro per scoprire i pochi monumenti e i luoghi d’interesse che offre il nostro capoluogo, deve sicuramente vedere le chiese. Una di queste è la chiesa della Madonna delle Grazie, più nota come San Gerardo.

img_20170217_183716
Monumento a Umberto I

Davanti alla chiesa e in tutta la piazza vi sono dei lavori in corso, che riguardano i marciapiedi e le aree verdi. Per un turista occasionale può sembrare una situazione piuttosto normale, ma per chi vive da almeno due anni a Frosinone, è un problema. La piazza era in tempi antichi uno dei luoghi più frequentati della città, tanto che la giunta comunale dell’epoca scelse di collocare proprio qui il monumento a Umberto I. Conosciuto anche come Distretto Militare, la piazza è tra le più grandi di Frosinone e la processione che si svolge in occasione della festa di San Gerardo attira sempre migliaia di fedeli.

Nella prima metà del 2000 venne demolito il carcere e venne costruito un condominio, finito nel 2009. Il progetto comprendeva anche la riqualificazione di una parte della piazza, proprio attorno al monumento dedicato a Umberto I. Se il palazzo venne finito, la piazza invece restò incompiuta restando nell’incuria. Poi nel 2011, il Comune diede ad un’altra azienda l’incarico di riqualificare l’intera piazza, con la realizzazione dei marciapiedi e di un parchetto attorno alla storica fontana di fronte alla chiesa. I lavori iniziarono a buon ritmo facendo ben sperare ma, quando il progetto era quasi terminato, la Sovraintendenza dei beni architettonici  e artistici ha bloccato tutto sostenendo che: “In piazza Risorgimento sono state realizzate delle opere con marcato stravolgimento del progetto approvato nel 2011 dalla Soprintendenza, con un radicale cambiamento della piazza che avrebbe dovuto essere  preventivamente autorizzato e lavorazioni  che non appaiono giustificate dalla condivisa esigenza di abbattere le barriere architettoniche. (…)

unknown-3
Chiesa di San Gerardo

Si ritiene che i problemi di accessibilità potessero essere risolti più agevolmente e con minore enfasi mantenendo le quote di calpestio originarie” ha spiegato il Sottosegretario, che  ha specificato così il concetto: “L’area a valle era caratterizzata in origine da un lieve dislivello: con i lavori in questione si è artificiosamente livellato il terreno e rialzata la quota di calpestio attorno alla fontana determinando l’affossamento della stessa oltre all’amplificazione delle problematiche di accessibilità per i diversamente abili  alle quali si è posto rimedio con la realizzazione di due lunghe rampe inclinate delimitate da muretti in cemento armato. In buona sostanza – ha concluso – con il rialzo delle quote si sono create barriere architettoniche per poi eliminarle”. Inoltre ha sottolineato che in piazza Risorgimento “tutte le lavorazioni  eseguite non appaiono giustificate dalla condivisa esigenza di abbattere le barriere architettoniche”.

I lavori si sono fermati, come ricordo hanno pure lasciato una gru, le sterpaglie assediano le zone intercluse e il povero Umberto I, non solo l’hanno ammazzato, l’hanno pure rinchiuso dentro i lavori!

Il comune sta facendo partire un appalto per rimettere a posto la piazza, ma fino ad ora non si è mosso nulla. In occasione dell’ultima festa di San Gerardo, una piccola parte  della piazza è stata aperta. Ma i lavori rimangono, tra le proteste degli abitanti. Magari un giorno qualcuno penserà di restituire a Frosinone una delle sue più belle piazze. E penserà bene.

Giacomo Sordi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...