Nonostante il grande caldo, nel Comprensivo 3 e nelle altre scuole di Frosinone rimangono le caldaie accese: un esempio di spreco

Marzo: inizia la primavera, gli alberi tornano ad avere le loro splendide chiome e il caldo inizia a sentirsi, specialmente nel nostro istituto e nelle altre scuole del capoluogo ciociaro. Ma, nonostante la primavera e il caldo, le caldaie funzionano ancora a pieno regime, secondo la normativa 10 del 9 gennaio 1991 che ne regola l’accensione e che divide l’Italia in 5 zone. Frosinone risulta così nella “zona E” e i termosifoni sono impostati dal comune per accendersi 14 ore al giorno dal 15 ottobre al 15 aprile.

zone-climatiche-italia
Le zone climatiche italiane

A Frosinone dunque si sta applicando la normativa 10 e quindi tutto è in regola anche se ogni giorno le temperature continuano a salire e quindi si può parlare di un grande esempio di spreco che nel nostro capoluogo sono sempre più presenti. Le temperature sfiorano i 25 gradi e quindi i termosifoni diventano abbastanza inutili.

Pietro Bartolini

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...