Perché scegliere l’Istituto Comprensivo Frosinone 3? Rispondono i redattori dell’Isco3 prima dell’Open day di domani

open2017bisQuest’anno cambia la solita routine: non ci sarà solo un open day, ma due. Il primo, che si svolgerà domani, 15 Dicembre, avrà come protagonisti i personaggi importanti che hanno frequentato la nostra scuola, che hanno lasciato un messaggio via video agli alunni.

Inoltre alcuni ex alunni parleranno delle loro esperienze in questa scuola. Il secondo Open Day si terrà il 12 Gennaio e ci sarà invece la visita dei laboratori e il concerto dell’orchestra che eseguirà i brani “Pomp and Circumstance “di Elgar e “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno. Saranno sicuramente due bellissimi eventi.

Noi del giornalino scolastico abbiamo tentato di rispondere a questa domanda: perché iscriversi nella nostra scuola?

“E’ da tre anni ormai che io frequento questa scuola: infatti sono un’alunna di terza media. Sin da subito mi sono trovata molto bene in questa scuola, anche quando, all’inizio del mio percorso scolastico alle medie, ero un po’ spaesata. Qui nell’Istituto comprensivo Frosinone 3 partecipiamo a molti concorsi e gli alunni sono coinvolti in molti progetti. Come, per esempio, nella nostra scuola c’è il progetto Dada, ovvero, a differenza delle altre scuole, sono gli alunni che si spostano di aula in aula per ogni materia e non i professori. Per questo gli alunni possono usufruire degli armadietti, un piccolo spazio personale nel quale i ragazzi ripongono libri e oggetti inerenti alla scuola che serviranno poi nel corso della giornata. Inoltre la nostra scuola prende parte a molti concorsi durante l’arco dell’anno scolastico, come per esempio le Olimpiadi della lingua italiana, i giochi matematici GioiaMathesis, concorsi in onore delle donne riguardanti poesie e cartelloni e altri innumerevoli concorsi. Ma perché scegliere la Ricciotti? In questa scuola, oltre a concorsi, progetti come Cambridge, DELF, il giornalino d’Istituto, il corso di Indirizzo musicale che permette di imparare a suonare chitarra, pianoforte, percussioni e violino, il corso sulla camorra, il corso di greco e tanto altro, abbiamo la palestra più grande di Frosinone, professori molto bravi e preparati che accolgono ogni progetto proposto con serietà e passione, coinvolgendo pienamente ogni alunno. Io, personalmente, mi sono trovata molto bene e mi dispiace davvero dovermene andare il prossimo anno, non solo per tutti i pregi di questa scuola, tolto l’aspetto estetico esterno che lascia un po’ desiderare, ma per l’ambiente in generale, molto accogliente e con aule attrezzate e adatte ad ogni materia, proprio grazie al progetto Dada, realizzabili perché la nostra non è una scuola piccola, ma una scuola composta da tre livelli, che offre circa 30 aule, un’aula professori, una segreteria, una biblioteca, una palestra enorme, un laboratorio di informatica e 17 classi tra prime seconde e terze medie. Per questo consiglio di iscrivervi alla Ricciotti e di contribuire a potenziarla! Silviana Rossi Ieranò

” Quando in quinta elementare dovevo scegliere la scuola che avrei frequentato per tre anni, che mi avrebbe preparato a quello che sarebbe stato il mio futuro mi trovai in difficoltà. Io non abito a Frosinone, ma dopo l’Open day della Ricciotti ho capito che questa scuola sarebbe stata piena di risorse per me. La preparazione che ti offre questa scuola, le competenze che ti dà sono molto utili per avere un futuro sicuro. Io frequento l’ultimo anno qui, e mi sto preparano per andare al Liceo, ma gli anni che ho trascorso qui sono stati indimenticabili. Questa scuola durante gli anni avvia magnifici progetti, come quello del giornalino, i corsi di lingue straniere, tra cui anche cinese, che mi hanno dato la possibilità di ampliare le mie conoscenze e di farmi imparare tantissime cose nuove! Oltre al fatto che la nostra splendida preside ha avviato ormai già da due anni il progetto DADA, che consiste nello spostamento autonomo degli studenti nelle classi, e nell’uso degli armadietti per i corridoi della scuola. Inoltre la nostra scuola, essendo a indirizzo musicale, dà la possibilità  agli studenti interessati, dopo aver effettuato un piccolo “provino” la possibilità di suonare uno strumento a propria scelta tra quelli indicati. Insomma se io potessi sceglierei di venire qui”. Benedetta Caiazza

“Ho scelto di far parte della scuola secondaria di primo grado Nicola Ricciotti  perché promuove il progetto Dada: si hanno gli armadietti personali. Poter girare per la scuola per cambiare laboratorio diminuisce lo stress scolastico e aumenta la concentrazione, dà la possibilità a tutti gli alunni di incontrare amici anche non della stessa classe, inoltre offre una varietà di corsi extracurricolari come: il giornalino scolastico che dà agli alunni la possibilità di parlare della scuola con i suoi pregi e i suoi difetti con la professoressa Emanuela Di Giacomo, il corso di teatro con Luisasnna Trigiani e l’indirizzo musicale. Alessandro Cupido

“All’ inizio mi è piaciuta molto questa scuola soprattutto per il “Progetto dada” perché abbiamo a disposizione gli armadietti ed è anche un modo per conoscerci meglio e per socializzare con i compagni. Con il progetto Dada siamo noi a spostarci alla fine di ogni ora e a seconda ora si fa la merenda e poi ci spostiamo da un’aula all’altra. Ci sono anche diversi progetti come per esempio la sezione musicale che sei tu a scegliere lo strumento che vuoi, come strumento si può scegliere: la chitarra, il pianoforte, il violino e le percussioni batteria, si parteciperà all’orchestra in cui si fanno le recite al Nestor o nelle diverse Cattedrali. Chi vorrà poi c’è anche il giornalino scolastico, poi chi non ha la possibilità del doposcuola che hanno aperto proprio quest’ anno, per genitori che non possono venire a riprendervi alle 13 il doposcuola dura fino alle 16. C’è teatro che puoi partecipare anche a degli spettacoli o opere teatrali. Questo è tutto quello che mi è piaciuto in questa scuola!”. Chiara Di Cosimo

“Due anni fa entrai in questa scuola. Inizialmente quando mi venne presentato ed iniziammo ad attuare il progetto DADA, che comprende lo spostamento di aula in aula da parte degli alunni e l’utilizzo degli armadietti, non ero entusiasta poiché credevo che in questo modo avremmo solo perso minuti di lezioni. Continuando ad utilizzare questo metodo ho capito che non creava svantaggio, anzi, aiuta noi a distrarci tra un’ora e l’altra permettendoci di muoverci senza perdere troppo tempo, in più, grazie agli armadietti, non dobbiamo trasportare un peso eccessivo per i piani. Altri motivi per cui io consiglio questa scuola è per il fatto che ogni anno partono numerosi e meravigliosi progetti e corsi tra cui quello del Giornalino scolastico gestito dalla prof.ssa Emanuela Di Giacomo, i corsi di indirizzo musicali, corso Cambridge, Delf e il corso di Cinese”. Alessia Lisi

“Io vi consiglio vivamente di scegliere questa scuola perché con il progetto DADA si muovono gli alunni e non i professori . Questa scuola è anche molto bella anche per il suo giornalino scolastico a capo di Emanuela Di Giacomo. Le iscrizioni saranno aperte da:metà gennaio a metà febbraio. Per visitare più a fondo la scuola venite all’ Open Day domani, 15 Dicemre, e il 12 Gennaio”. Andrea Cielo
“Questa scuola mi è piaciuta da subito. C’è la fortuna di avere una
palestra molto grande. Lo spazio che abbiamo a disposizione, possiamo
dividerlo con altri ragazzi. Gli armadietti, anche quest’anno, hanno
molto coinvolto noi ragazzi nel “Progetto Dada”. Sono molto comodi,
hanno molte funzioni. Inoltre, si posso decorare con  piccole
calamite. Ci sono anche molti progetti. Ad esempio, si può partecipare
al giornalino oppure si può scegliere uno strumento musicale :
pianoforte, chitarra, violino e percussioni. Inoltre, da quest’anno
c’è l’opportunità di partecipare al doposcuola, per stare insieme,
pranzare e fare i compiti.  Questa scuola aprirà le iscrizioni a metà
Gennaio. Invito tutti i ragazzi a iscriversi in quest’istituto. Sicuramente
vivranno esperienze meravigliose! Tra gite, progetti e tanto altro, vivranno i 3 anni più belli della loro vita!”. Francesca Grande

“Io frequento la seconda media, l’anno scorso ero molto indecisa su che scuola scegliere, avrei scelto a priori,  quella dove c’erano tutti i miei amici, ma ho scelto questa, che personalmente trovo migliore e non mi sono pentita della mia scelta.La scuola Nicola Ricciotti è una delle poche scuole a sperimentare il progetto “Dada”, cioè un progetto che permette l’utilizzo degli armadietti e il privilegio di ogni professore di avere un proprio laboratorio e agevolarli facendo spostare gli alunni anziché loro”. Giorgia Capolino

 

“Mi chiamo Michela e frequento l’Istituto Comprensivo Frosinone 3, sono di prima media e sono qui solo da quattro mesi cioè da settembre e mi trovo molto bene e sono sicura che scuola migliore di questa non ci sia e consiglierei questa scuola perché è una scuola con tanti progetti anzi tantissimi e tanti corsi pomeridiani: c’è la sezione musicale di cui questo sabato si terra un concerto, il corso di murales della Professoressa Ferrante, il giornalino tenuto dalla prof Di Giacomo e il progetto DADA di cui fa parte tutta la scuola. Questo progetto è molto bello consiste nello spostarci noi nelle varie classi e non i professori e poi legati a questo progetto ci sono anche gli armadietti dove possiamo depositare i nostri libri e le cose personali e poi quando si inizia con le decorazioni di Natale nessuno ci batte e nella nostra scuola ci sono anche ottimi professori insomma per noi è la scuola più bella del mondo”. Michela Di Cosimo

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...